Il capitano Daniele Carletti lascia la compagnia carabinieri di Lercara Friddi, Mario Liberto

20170828_193447LERCARA FRIDDI – Una manifestazione di commiato è stata organizzata nel palazzo museale Sartorio dal sindaco Giuseppe Ferrara, in onore del capitano della compagnia di Lercara Friddi Daniele Carletti; l’ufficiale, 31 anni, è romano di nascita ma toscano d’adozione, proveniva dal I reggimento carabinieri paracadutisti “Tuscania”, di stanza a Livorno. Dopo la scuola ufficiali e il relativo addestramento in Europa, ha svolto prevalentemente missioni all’estero, in particolare in Nord Africa e Medio Oriente. Presenti anche i sindaci e i rappresentati dei comuni di Alia, Castronovo di Sicilia, Palazzo Adriano, Prizzi, Roccapalumba, Valledolmo e Vicari, le cui stazioni dipendono da Lercara Friddi, ed inoltre l’arciprete Padre Mario Cassata, la dirigente scolastica Prof.ssa Milazzo Giuseppa e i funzionari del Distaccamento Polizia Stradale dello stesso comune. Il Sindaco Giuseppe Ferrara, profondamente commosso, ha evidenziato il clima di collaborazione che è stato intrattenuto con l’ufficiale dell’arma, definendolo “costruttivo e di servizio per l’intera comunità”. Padre Mario Cassata l’ha definito “persona capace e corretta con dote umani non comuni”, mentre la dirigente scolastica, Prof.ssa Giuseppe Milazzo ha voluto sottolineare il rapporto che il Carletti aveva con i ragazzi dell’Istituto M. Picone, che lo “acclamandolo come una star, sodalizio che non terminava con la presenza dell’Ufficiale a scuola, ma proseguiva con appuntamenti in caserma dove gli chiedevano consigli e suggerimenti anche per intraprendere la carriera militare”. Daniele Carletti, nel ringraziare i presenti, in modo sincero e profondamente ha mostrato le sue doti di grande umanità ed anche l’amore per questa missione che quotidianamente svolge con passione e abnegazione.

Precedente Lercara Friddi, concerto di musica classica con il duo Alletto-Campo di Maria Cascio Successivo Dossier pasta, tra dubbi e verità di Mario Liberto