Lercara Friddi, concerto di musica classica con il duo Alletto-Campo di Maria Cascio

21167765_740422439477611_8035049782449492945_oAlla presenza di un attento e numerosissimo pubblico, circa trecento, nella meravigliosa location di Palazzo Sartorio, tempio della cultura di Lercara Friddi e del territorio della Valle del Torto si sono esibiti la cantante lirica Giulia Alletto e il maestro di pianoforte Michele Campo. Una serata piacevolissima all’insegna della musica classica con brani struggenti e pieni di fascino. Il duo, che non sono solo una coppia artistica, hanno saputo creare un’atmosfera quasi magica lasciando incantati tutti gli astanti.

Hanno partecipato alla manifestazione, oltre il sindaco Giuseppe Ferrara e la presidente del Consiglio Sabrina Chisesi, l’arciprete della comunità lercarese Mario Cassata. I brani sono stati preceduti da un breve commento artistico–storico dallo scrittore e giornalista Mario Liberto che ha curato anche la presentazione e le interviste. Nel corso dello spettacolo è stata eseguita, per la prima volta, una parte dell’opera del maestro Giuseppe La Rosa: Santa Maria Odigitria o Madonna di Costantinopoli; il brano è stato eseguito, oltre al duo Alletto-Campo, dalla giovanissima violinista Aurora La Rosa. La direzione artistica dell’evento è stato di Francesca Miceli abile e competente a scegliere gli artisti e il relativo programma per questa Lercara Friddi, che si conferma: città dell’archeologia, della cultura e dei servizi.

Programma della serata

  1. A. Mozart

         Mi tradì quell’alma ingrata – Don Giovanni

  1. Fauré

         Chanson d’amour Op. 27 n. 1

  1. P. Tosti

         L’ultima canzone

  1. La Rosa
  2. Maria Odigitria o Madonna di Costantinopoli
  3. Rossini

         L’invito – Bolero

  1. Puccini

         Si mi chiamano Mimì – La Bohème

  1. Gastaldon

         Musica proibita Op. 5

Precedente ‘A Busacchinara, una sagra per valorizzare la regina della tavola di Mario Liberto Successivo Il capitano Daniele Carletti lascia la compagnia carabinieri di Lercara Friddi, Mario Liberto