La XXV sagra della “pantofola” di Lercara Friddi di Giuseppe Liberto

Nella suggestiva cornice di Piazza Matrice di Lercara Friddi  si è celebrata la XXV sagra della pantofola, una leccornia che, a detta di tutti, “non si calza ma si mangia”. Il dolce ha una forma ad “S” ed è ripieno di mandorle tritate, scaglie di cioccolato, frutta candita, ed inoltre da aromi naturali: scorza di arancia e/o di limone e/o cannella;  esternamente è glassato  da un composto costituito da albume d’uovo, zucchero a velo e succo di limone, oppure, nella maniera più semplice, spolverato con “zucchero a velo”. L’evento è stato organizzato dalle associazioni A.N.A.S. ed   Heracles, con il patrocinio del comune di Lercara Friddi e dell’Assessorato regionale dell’agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea – Soat di Lercara Friddi. Alla manifestazione hanno partecipato le quattro pasticcerie locali: Oriens, Vento, Gino e  Seminerio. Il cooking show è stato condotto magistralmente da  Franco Vento e Rosa Seminerio. I due pasticcieri si sono cimentati nella preparazione di “pantofole”, seguita da una dettagliata sfilza di consigli, curiosità e suggerimenti per realizzare il mitico dolce lercarese orgoglio della popolazione locale. Inoltre, i due artisti di leccornie hanno presentato un dolce a forma di fiore i cui petali erano rappresentati da cinque grosse pantofole, molto probabilmente sarà il logo della De.Co. che il Comune ha in programma di approvare. La Soat  di Lercara Friddi, nell’ambito della manifestazione, ha organizzato un talk show con la presenza dello storico locale Nicola Sangiorgio, il direttore della Soat Francesco Bruscato, i rappresentati delle associazioni organizzatrici: Peppe Gargano e Claudio Cuccia, nonché il sindaco Giuseppe Ferrara e l’ assessore Francesco La Rosa. La stessa Soat ha dato vita ad un laboratorio di analisi sensoriale; a presiedere il gruppo panel è stato chiamato il consulente agroalimentare Simone  Sangiorgi che ha condotto in maniera impeccabile l’intera degustazione fornendo dei risultati molto interessanti e consigli tecnici da impartire alle pasticcerie locali. Moderatore della manifestazione è stato il giornalista e scrittore Mario Liberto. L’animazione è stata affidata al gruppo folk “Città di Bivona” che ha allietato l’intera manifestazione. E’ intervenuto il Sindaco Giuseppe Ferrara, il quale nel complimentarsi per la manifestazione ha annunciato che a breve sarà istituito il marchio De.Co. per la pantofola mandorlata di Lercara Friddi. La kermesse si è conclusa con la degustazione della pantofola e di un piatto di pasta, il cui condimento, e la pasta stessa, erano tutti “Km. 0”.

 

 

 

Precedente Chiusa Sclafani: esperienza di valorizzazione e riconoscimento del pane votivo di S. Giuseppe di Mario Liberto Successivo I Salotti letterari di Lercara Friddi di Mario Liberto